Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_zurigo

REFERENDUM POPOLARE ABROGATIVO DEL 17 APRILE 2016 - VOTO ALL'ESTERO  

Data:

15/02/2016


REFERENDUM POPOLARE ABROGATIVO DEL 17 APRILE 2016 - VOTO ALL'ESTERO 

 

 

 

Il prossimo 17 aprile avrà luogo il REFERENDUM POPOLARE per l’abrogazione della norma che prevede che i permessi e le
concessioni a esplorazioni e trivellazioni dei giacimenti di idrocarburi entro dodici miglia dalla costa abbiano la "durata della vita
utile del giacimento”
(referendum popolare per l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’art. 6 del decreto legislativo 3
aprile 2006, n. 152 [Norme in materia ambientale], come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015,
n. 208 [Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato − legge di stabilità 2016], limitatamente
alle seguenti parole: «per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia
ambientale»).

 

Comunicato Informativo del 01/04/2016 relativo alle agevolazioni autostradali

Comunicato Informativo del 31/03/2016 - APERTURA STRAORDINARIA DELL'UFFICIO ELETTORALE IL 9 E 10 APRILE 09:00-12:00 PER RILASCIO DUPLICATO
Il connazionale che non avesse ricevuto il plico elettorale potrà farne richiesta anche via fax allo 044 286 62 01
o per e-mail unitamente alla copia di un documento d’identità. Si allega un fac-simile del modulo di richiesta
 

Comunicato Informativo del 16/03/2016 relativo alle agevolazioni di viaggio Trenitalia

Comunicato Informativo del 10/03/2016 relativo alle istruzioni per la restituzione delle schede elettorali

Comunicato Informativo del 08/03/2016 relativo ai nuovi termini per la presentazione delle opzioni di voto

Comunicato Informativo del 12/02/2016 del Consolato Generale d'Italia a Zurigo

 

 

 

Per informazioni si prega di chiamare uno dei seguenti numeri telefonici 044 286 62 66/65/64
dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:00 e il martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle 14:30 alle 16:30.
E' altresì attivo il numero di fax 044 286 62 01 e la casella email zurigo.elettorale@esteri.it

 

tag

 

 

ai fini della partecipazione al voto, si attira in particolare l'attenzione sui seguenti
adempimenti che dovranno essere completati in tempo utile per la formazione dell'elenco
degli elettori temporaneamente all'estero.

 

1. Elettori residenti all'estero ed iscritti all'AIRE

Gli elettori residenti nella circoscrizione consolare di Zurigo ed iscritti nell’AIRE riceveranno come di consueto il plico
elettorale al loro domicilio
. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornato il Consolato circa il proprio indirizzo
di residenza.

Voto in Italia - dichiarazione

Gli elettori che, pur essendo residenti stabilmente all’estero, intendano votare in Italia, dovranno far
pervenire al Consolato Generale un’apposita dichiarazione su carta libera. La dichiarazione deve essere
datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità del richiedente e può
essere inviata via fax al +41 (0) 44 286 6201, per posta elettronica anche non certificata a zurigo.elettorale@esteri.it
fatta pervenire a mano o inviata per posta ordinaria al Consolato Generale d'Italia a Zurigo - Tödistrasse 65 - 8002  Zurigo

» Fac-simile di modello di dichiarazione per votare in Italia (link al DOC - PDF)

 

 

 

 

2. Elettori temporaneamente all'estero - opzione di voto all'estero

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di
almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi
potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani.

Tali elettori che intendano partecipare al voto dovranno far pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali
al più tardi nella mattina del 15 marzo 2016 una opzione valida per un'unica consultazione.

L’opzione può essere inviata per posta, per fax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al
comune anche da persona diversa dall’interessato (nel sito www.indicepa.gov.it sono reperibili gli indirizzi di posta elettronica
certificata dei comuni italiani).

» Fac-simile di modello di domanda per esercitare l'opzione di voto (link al PDF editabile: si consiglia di scaricare il file ed aprirlo non dal browser internet)

 


435